QUINTETTO DI SAX DI MOSCA: The Jazznost Tour

Catalogo# 71161
UPC# 602267116120

Vladimir Zaremba: Leader, primo sax tenore, sax soprano, clarinetto e clarinetto basso;

Alexander Boychuk: 1° sax contralto, sax soprano e clarinetto

\Gennady Pakhtusov: 2° sax tenore e flauto;

Oleg Ageev: 2° sax contralto e sax soprano;

Vladimir Konibolotsky: sax baritono e clarinetto;

Vladimir Soloviov: Pianoforte; Igor Shestov: Basso; Aleksandr Churikov: Batteria

 

Ascolta sul tuo servizio di streaming preferito.

ASCOLTA QUI

“Il Quintetto di Sax di Mosca è qualcos'altro... un ensemble notevole. Le loro interpretazioni di “Suite Yardbird”, “Donna Lee” e altri classici del bop - completi di trascrizioni in 5 parti di assoli di Charlie Parker - sono sbalorditivo. Come ensemble, il lavoro del quintetto illustra in modo sorprendente una capacità del jazz indefinita dalla nazionalità”. – Don Heckman, Los Angeles TimesMoscow Sax bw 2k holding up instruments

Questo frizzante quintetto di sassofoni Jazz di musicisti russi cattura totalmente il sentimento Jazz con il loro suono magico in questo album Arkadia Records, intitolato Il Moscow Sax Quintet: The Jazznost Tour. Gli arrangiamenti di Vladimir Zaremba dei classici di Fat Waller, The Beatles, George Gershwin e Charlie "Bird" Parker creano un suono armonico unico da Big Band nello spirito di Supersax. Quando interpretano gli assoli improvvisati di Bird, suonandoli in un'armonia di 5 parti a una velocità vertiginosa (come se fossero un unico strumento), puoi sentire la maestria della loro abilità nella musica.

… stupefacente è il virtuosismo mozzafiato del lavoro d'insieme.” – Joel Klauber, Jazziz Magazine

Fondata nel 1987 da Vladimir Zaremba, professore alla Società Filarmonica di Mosca; lui e il gruppo sono cresciuti immersi nella tradizione del jazz americano attraverso le famose trasmissioni radiofoniche "Voice of America". Il Moscow Jazz Quintet è composto da cinque sassofonisti insieme a una sezione ritmica che suona una varietà di strumenti ad ancia come il sax soprano, sax alto, sax baritono, sax tenore, clarinetto e clarinetto basso, in uno stile che i critici hanno descritto come altamente raffinato Musica jazz.

… un suono accattivante… è incredibile.” – Il Washington Post

A lungo famosi per il loro virtuosismo nell'arena classica, i musicisti sovietici non sono stati esattamente in prima linea nella scena jazz. Tuttavia, se il Moscow Sax Quintet è indicativo, ci sono buone ragioni per credere che si assicureranno il loro posto nel mondo del Jazz. Questa produzione Arkadia Records, Il Moscow Sax Quintet: The Jazznost Tour, non solo mette in mostra una magnifica notte di musica jazz diretta, ma dimostra che la musica è il linguaggio universale presentando la padronanza del rivoluzionario gruppo sovietico della forma d'arte americana.

… una straordinaria dimostrazione di pura musicalità di altissimo livello… non riuscivo a tirarmi indietro… è un non-stop e dolce, dolce jazz… Supersax con miele… adoro il Moscow Sax Quintet! Se ne compri solo uno quest'anno devi semplicemente renderlo questo.” – David J Gibson, Saxophone Journal

Selezione della canzone:

1. Suite Yardbird Charlie Parker 3:33
2. L'umore di Parker Charlie Parker 3:40
3. Quattro fratelli Jimmy Giuffre 3:42
4. Valzer per Debby Bill Evans 5:30
5. Donna Lee Charlie Parker 2:53
6. I tuoi occhi U. Nayssoho 4:55
7. Ho il ritmo Ira e George Gershwin 4:05
8. Michelle John Lennon-Paul McCartney 3:21
9. Ritmo pazzo Irving Caesar/Joseph Meyer/Roger Wolfe Kahn 3:18
10. Danza della sciabola Aram Khachaturian 2:00
11. Inseguendo l'uccello Charlie Parker 3:22
12. Terzi schiaccianti Grassi Waller 2:52
13. Bloom-Di-Do Charlie Parker 4:47

Vladimir Zaremba: Leader, primo sax tenore, sax soprano, clarinetto e clarinetto basso
Alexander Boychuk: 1° sax contralto, sax soprano e clarinetto
Gennady Pakhtusov: 2° sax tenore e flauto
Oleg Ageev: 2° sax contralto e sax soprano
Vladimir Konibolotsky: Sax baritono e clarinetto
Vladimir Soloviov: Pianoforte
Igor Shestov: Basso
Aleksandr Churikov: Batteria
Lyubov Zazulina: voce

Vladimir Vinogradoff: MC, interprete e direttore amministrativo
Vladlen Dorofeiev: Svetoch, promuovendo la cultura della Repubblica Russa
Anatoli L Levenchuk: Infomir, leader nell'educazione informatica
Bill McFarlin: Direttore Esecutivo, IAJE (International Association of Jazz Educators)
Prof. John Garvey: Coordinatore di talenti
Trebor Ramhcrak: Consulente di produzione

Prodotto da: Bob Karcy
Tempo totale: 51:00 minuti

“Il Moscow Sax Quintet resuscita il corsa elettrizzante di trascrizioni da solista di bebop suonato da un coro di sassofoni... reso in modo sontuoso, vivace, con tocchi sorprendenti. Tutti e cinque i reedist del MSQ sono solisti fantasiosi. Sono supportati dal batterista che oscilla incessantemente e dal pianista che risponde all'assalto delle ance con assoli concisi". – Larry Nai, Jazziz

“Un suono accattivante pieno di una vera sensazione jazz.” – Marty Zad, Washington Post

“Torniamo alla legnaia, Uomini Uccello del mondo! Questo quintetto di sassofonisti russi potrebbe dare i brividi a Supersax. Il suo lavoro d'insieme decolla, si libra e atterra in modo impeccabile. Queste esibizioni non sono esercizi accademici; oscillano in tutto e per tutto, compresi gli assoli improvvisati dei musicisti. Questa missione da Mosca sarà sicuramente un successo ovunque se si esibirà.” – Owen Cordle, JazzTimes

“…pieno di vivaci assoli e la negoziazione di difficili cambi di accordo… il quintetto è davvero in grado di esibirsi in modo pavoneggiato, in particolare sui giubilanti “Smashing Thirds” e sul sensibile “Waltz For Debby”.” – Jon Morgan, Cadence

“Il MSQ mette la sua impronta personale sulla musica senza tempo di Bird e aggiunge alcune nuove rughe alle composizioni di Jimmy Giuffre, Bill Evans, i Gershwin e altri. I membri del MSQ hanno braciole da bruciare... parlano fluentemente la lingua del jazz e lavorano eccezionalmente bene insieme”. – Jack Bowers, Jazz News

Informazioni sul Quintetto di Sax di Mosca:

Il Moscow Sax Quintet - un gruppo le cui numerose imprese includono l'esecuzione di versioni degli assoli improvvisati di Charlie Parker in un'armonia di cinque parti e a rotta di collo - è stato fondato nel 1987 da Vladimir Zaremba, professore di sassofoni presso l'Istituto di cultura di Mosca. Nato a Magnitogorsk nel 1949, Zaremba si è avvicinato al jazz grazie alle registrazioni che ha ascoltato su Voice of America. Ha lasciato la sua città natale da adolescente per viaggiare con un gruppo, e in seguito ha suonato nella banda dell'esercito, prima di trasferirsi a Mosca. Lì si è formato presso il famoso Glessin Music Institute e ha suonato con numerosi piccoli gruppi jazz e con orchestre sinfoniche.Moscow Sax bw 1k 5 in a row

Zaremba ha formato la MSQ presso la Società Filarmonica di Mosca, reclutando la sua band, per la quale suona 1ns tenore e altri legni, dalla crema del raccolto. Il gruppo comprende Alexander Boychuk, che suona il primo contralto, sax soprano e clarinetto; Gennady Pakhtusov, che suona il secondo tenore e il flauto; Oleg Ageyev, che suona il secondo sax contralto e soprano; e Vladimir Konibolotsky, che mantiene la posizione del sax baritono e suona anche il clarinetto. Oltre a questo quintetto di fiati, c'è una sezione ritmica composta da Vladimir Soloviov al pianoforte, Igor Shestov al basso e Alexander Churikov alla batteria. I musicisti vantano una serie impressionante di credenziali accademiche. Sono anche esecutori frequenti a concerti e festival. E i loro crediti radiofonici e televisivi risalgono all'era sovietica.

Il briciolo di fama raggiunto dal gruppo in Russia, ovviamente, non si è tradotto direttamente in fama internazionale. In effetti, ci sono volute una serie di circostanze fortuite per portare il MSQ all'attenzione di un pubblico americano. John Garvey, professore emerito presso l'Università dell'Illinois, ha svolto un ruolo fondamentale in questa scoperta. Durante un viaggio in Russia, Garvey ha incontrato il leader del gruppo Zaremba e ha visto la band esibirsi, durante un concorso Miss USSR, con una cantante della Bay Area di nome Margie Baker. Mostrando grande versatilità e originalità, oltre a una profonda comprensione della musica di Charlie Parker, MSQ ha mandato a casa Garvey entusiasta e con un nastro. Tornato in America, Garvey ha suonato il nastro per Bill McFarlin, direttore esecutivo dell'International Association of Jazz Educators (IAJE), che ha invitato il gruppo alla Convention di New Orleans del 1990 della IAJE.

Alla convention, MSQ ha messo in scena un vero spettacolo, spazzando via il pubblico con una combinazione di virtuosismo e sincronicità. Bob Karcy, presidente e fondatore di VIEW Video e Arkadia Records di New York, che era presente, è rimasto così colpito dal MSQ che ha deciso di registrarli e rendere la loro musica disponibile al pubblico americano. Con l'aiuto di interpreti, è stato in grado di mettere insieme una produzione video di 5 telecamere e una registrazione audio di 24 tracce dell'esibizione del concerto della band alla Northeastern Illinois University di Chicago, l'ultima tappa della loro prima visita americana. Il risultato è stato il Jazznost Tour, che è stato pubblicato per la prima volta, con grande successo, su videocassetta, e l'audio è stato ora rilasciato sul Arkadia Records etichetta.

it_ITItalian
Arkadia Records Logo popup

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime uscite, playlist e contenuti video Jazz esclusivi. Niente spam, solo esclusive Jazz dal nostro catalogo.

Ti sei iscritto con successo!