DAVID LIEBMAN: Meditazioni di John Coltrane

Catalogo# 71042

UPC# 602267104226

David Liebman: sax tenore; Billy Hart: Batteria;

Cecil McBee: Basso; Tigre Okoshi: Tromba;

Vic Juris: Chitarra; Caris Visentin: Oboe;

Jamey Haddad: Batteria e percussioni;

Phil Markowitz: Pianoforte e sintetizzatore; Tony Marino: Basso

 

Ascolta sul tuo servizio di streaming preferito.

ASCOLTA QUI ACQUISTA SU BANDCAMP

5 Stelle!... una meravigliosa interpretazione di un'opera di cinque elementi dell'ensemble di Liebman... si distingue per il potente modo di suonare di Liebman e compagnia.” – Bob Karlovits, Pittsburg Tribune-Herald

In questo speciale tributo musicale, David Liebman: le meditazioni di John Coltrane, Il sassofonista Dave Liebman rende omaggio musicale a John Coltrane e alla sua monumentale Meditations Suite. In questa ri-creazione del 30° anniversario dell'epica registrazione di John Coltrane, "David Liebman e i suoi soci impegnativi offrono una performance straordinariamente percettiva e davvero spirituale in cui il tempo ordinario si ferma e si entra nel tempo di Coltrane". (Citazioni dalle note di copertina di Nat Hentoff.)”00536 Lieb Med wide shot whole group GOOD

…profondamente commovente… una realizzazione esilarante, rischiosa, ma totalmente idiomatica di questo capolavoro… Dai suoi livelli di grandezza che emozionano l'anima, alla pace solenne dei suoi secondi finali, spettacoli come questi sono il motivo per cui vale la pena rivisitare la musica.” – Jazziz Magazine

Con stimati musicisti jazz come Tiger Okoshi, Vic Juris, Phil Markowitz, Tony Marino, Billy Hart e Cecil McBee, tra gli altri, il vero fascino dell'album è ascoltare il genio di Liebman, che è stato votato il miglior sassofonista soprano da Down Beat Magazine . Liebman, come Coltrane, ha trovato risalto come giocatore per Miles Davis.00484 Lieb Med hand out Caris Vic GOOD

Il fascino per tutta la vita di Liebman per la musica di John Coltrane ha portato a uno dei suoi album più potenti, una nuova interpretazione dell'opera di Coltrane “Meditazioni”. La magnifica composizione di Coltrane abbraccia un'ampia gamma di emozioni umane e spiritualità, dall'estatica invocazione linguistica della Trinità cristiana, alla tranquillità ultraterrena del movimento finale, "Serenità". La disposizione della suite di Liebman porta una dimensione spirituale e musicale aggiunta all'originale. Liebman ha raramente suonato così ispirato su disco, mostrando un desiderio spirituale e un'energia irrequieta degna del compositore della suite. Questo album sarà sicuramente ricordato come uno dei migliori di Liebman.” – Joe Middleton, tipo stereo

In questa registrazione originale e creativamente impressionante, intitolata David Liebman: le meditazioni di John Coltrane e registrato in un concerto dal vivo al Symphony Space di New York, Liebman non solo ricrea l'innovativo capolavoro di John Coltrane, ma re-immagina l'album, infondendo nuova vita al capolavoro e rivendicando la sua affermazione come uno dei musicisti più fantasiosi della sua generazione; e così facendo dona la sua continua inventiva e la sua fresca eredità al mondo del Jazz.

Selezione della canzone:

  1. introduzione
  2. Il Padre e il Figlio e lo Spirito Santo
  3. Compassione
  4. Amare
  5. Conseguenze
  6. Serenità

Composto da John Coltrane

Trascrizioni di Caris Visentin

David Liebman: sax tenore
Vic Juris: Chitarra
Jamey Haddad: Batteria e percussioni
Phil Markowitz: Pianoforte e synth
Tony Marino: Basso
Con Ospiti Speciali:
Billy Hart: Batteria
Cecil McBee: Basso
Tigre Okoshi: Tromba
Caris Visentin: Oboe

Cosa dicono i critici:

"L'intimità di Liebman con questa musica consente una realizzazione esilarante, rischiosa, ma del tutto idiomatica di questo capolavoro. Tiger Okoshi è una presenza potente alla tromba, che ricorda quanto grande fosse Freddie Hubbard in Ascension di Coltrane; Caris Visentin suona diversi stimolanti assoli di oboe; Cecil McBee è semplicemente sorprendente nella sua sottigliezza e comprensione della musica. Insieme a Billy Hart, aumentano il gruppo regolare di Liebman, completato da Tony Marino al basso muscoloso e fervente, e Vic Juris, che suona un gigantesco assolo di chitarra in "Consequences". Dai suoi livelli di grandezza che esplorano l'anima, alla pace solenne dei suoi secondi finali, spettacoli come questi sono il motivo per cui vale la pena rivisitare questa musica.” – Larry Nai, JAZZIZ

“…ciò che spaventa gli altri è una sfida che Dave Liebman accetta con questo CD…interpretando la musica dell'esperimento di Trane del 1965 “Meditazioni”. Amante dei rischi, Liebman è una persona che è stata spesso disposta a buttarsi in una varietà di situazioni impegnative... questa volta vince lui. Liebman rimane fedele allo spirito di questa musica "esterna", ma lascia che il suo fascino faccia la sua magia. Questo sforzo spirituale rivela sempre più la sua potenza e la sua ricchezza ad ogni ascolto.“- Alex Henderson, LA Jazz Scene

“È necessario registrare nuovamente un classico? Solo se ci metti la tua impronta, come fa il sassofonista Liebman... la sua passione per il tenore... ci ricorda il suo legame più stretto con l'eredità di Coltrane. I due batteristi Billy Hart e Jamey Haddad scatenano una tempesta di fuoco su "Consequences".” – Art Lange, rivista Pulse

David Liebman, a lungo tra i più ferventi ed efficaci figli musicali di Trane, riunisce tutti gli ingredienti giusti in questa performance. Il sax tenore del leader è vibrante in tutto, un'ancora emotiva per il gruppo mentre si fa strada ispirando attraverso questo pezzo di storia sempre "del momento". – Bill Bennett, JazzTimes

“…un superbo omaggio a 'Trane da uno dei suoi legatari musicali, il sassofonista David Liebman. La registrazione dal vivo delle Meditazioni fitte di rovi, intense e mistiche gli dà una nuova vita. Liebman e il suo A-team di musicisti jazz esultano per il suo potere e danno sfogo alla loro anima.” – Jared Rutter, Giocatori

“…una rivisitazione della sconvolgente suite di “Meditazioni” del 1965 di Coltrane. La musica... per chi non è preparato ad accettare la sua temibile profondità, viene avvicinata al profano nel sensibile remake di Arkadia di Liebman. Tenacia e disciplina non comuni pervadono la persona di Liebman, oltre a un soupcon del machismo di Brooklyn; ma alla radice c'è un uomo con un grande cuore che cerca le risposte a domande più profonde attraverso la musica.” – John MacCalkies, Newcity di Chicago

“Liebman e i suoi collaboratori entrano davvero nella musica e ne diventano parte. La registrazione di Liebman dell'opera di Coltrane consente alla musica di rinascere e vivere di nuovo, pur suonando audace e spirituale come originariamente concepita. Le meditazioni potrebbero scioccarti. Ma per chi ha un senso di avventura, questa registrazione è l'antidoto perfetto per il blando pabulum che oggigiorno passa per nuova musica. Rimane nella mente molto tempo dopo che la musica si ferma. Per me questo è il punto di riferimento della grande arte. Indugia e può essere ricordato.” – Bret Primack, Jazz Track- jazzcentralstation

"... coloro che possono valutare ciò che Coltrane ha contribuito al vocabolario della musica possono accontentarsi di esecuzioni superiori come questa delle sue opere più importanti." – Jack Bowers, www.allaboutjazz.com

Informazioni su Dave Liebman:

Da adolescente, quando vide per la prima volta (e suono) John Coltrane che suonava al famoso Birdland Club di New York, David Liebman si innamorò immediatamente del jazz. Virtuoso del sax soprano e compositore innovativo, l'attaccamento di Lieb al jazz è sempre stato qualcosa di più che musicale. Lo spirito dietro la musica e la comunità di musicisti e ascoltatori figurano tutti nella sua vita nel jazz.

L'inizio con Elvin Jones e Miles Davis:

Nato a Brooklyn, NY nel 1946, Liebman è cresciuto suonando una varietà di strumenti e studiando jazz con artisti del calibro di Lennie Tristano, Joe Allard e Charles Lloyd. Subito dopo essersi laureato alla New York University in storia americana, ha contribuito a fondare Free Life Communication, una cooperativa di musicisti jazz. Ha anche aderito Dieci ruote motrici nel 1970, uno dei primi gruppi jazz fusion/rock. Dopo circa due anni con loro, è passato alla posizione di sassofono/flauto nel gruppo del leggendario batterista di Coltrane, Elvin Jones. Nel 1973, il suo apprendistato raggiunse il suo apice quando Miles Davis lo ha invitato a unirsi al suo gruppo.

I gruppi musicali di Liebman:

Con la testa costantemente piena di nuove idee, Lieb ha guidato un certo numero di gruppi, suonando in una varietà di stili. Il suo primo gruppo, che formò con Bob Moses nel 1970, si chiamava Open Sky Trio. Nel 1973, insieme al pianista Richard Beirach, ha formato Fattoria di vedetta, che ha girato il mondo, ha registrato diversi record e ha ottenuto il primo posto in Giù Beat's 1976 Sondaggio della critica internazionale nella categoria, il gruppo più meritevole di un riconoscimento più ampio. Nel 1981, insieme a Beirach, George Mraz e Al Foster, formò un gruppo chiamato Ricerca. Quest ha raggiunto il suo apice tra il 1984 e il 1991, dopo l'aggiunta del bassista Ron McClure e del batterista Billy Hart.

Quando si parla di Dave Liebman è impossibile trascurare il suo fedele compagno e lo strumento della sua passione: il sax soprano. Nonostante abbia iniziato la sua carriera suonando tutti i tipi di fiati, alla fine degli anni '70 decide di dedicarsi esclusivamente al sax soprano. Critici e fan apprezzati lo hanno costantemente elencato tra i primi cinque sassofonisti soprano al mondo. Un certo numero di orchestre e ensemble da camera europei, con i quali ha suonato e registrato, gli hanno commissionato lavori appositamente progettati per catturare il marchio unico di suonare.

Educatore e clinico:

L'impegno totale di Lieb per il jazz si manifesta nella creazione nel 1989 dell'International Association of Jazz Educators (IAJE), un'organizzazione con membri in 40 paesi diversi dedicata a collegare gli insegnanti di jazz agli studenti. La sua erudizione e il suo talento come insegnante lo hanno reso molto richiesto nei workshop e nelle cliniche di tutto il mondo. Regolarmente, il National Endowment for the Arts (NEA), che lo ha insignito di borse di studio per la composizione e l'esecuzione, assegna borse di studio ai musicisti che desiderano studiare con lui.

Registrazioni con Arkadia Records:

Eppure, nonostante tutti i suoi sforzi organizzativi e pedagogici, il primo amore di Lieb rimane la musica stessa. Aveva registrato dozzine di album con il proprio nome ed era un sideman in evidenza su quasi altri 200. Segnalando la sua intenzione di concentrare le sue energie nel fare musica, ha firmato un accordo di registrazione esclusiva con i New York's Arkadia Jazz, registrando quattro album molto acclamati e apparendo in molti altri. Insieme all'acclamato David Liebman Group, ha registrato l'album “Nuova Vista”, che è uscito all'inizio del 1997. Altri album che Liebman ha registrato per Arkadia Records sono una registrazione del capolavoro etereo di John Coltrane, “Suite di meditazione”, un progetto congiunto con il chitarrista Pat Metheny dal titolo “Gli elementi: l'acqua” e "Dave Liebman interpreta Puccini: Una passeggiata tra le nuvole". Liebman ha ricevuto una nomination ai Grammy Award per la sua interpretazione di "Le mie cose preferite" nell'album, "Arkadia Jazz All-Stars: grazie, John (il nostro tributo a John Coltrane)".

Nel 2011, Dave Liebman è stato premiato come National Endowment for the Arts (NEA) Jazz Master. Liebman, uno dei cittadini più innovativi e dedicati al mondo del jazz, non deve lottare con la tentazione di riposare sugli allori: non gli è mai venuto in mente.

it_ITItalian
Arkadia Records Logo popup

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per ricevere le ultime uscite, playlist e contenuti video Jazz esclusivi. Niente spam, solo esclusive Jazz dal nostro catalogo.

Ti sei iscritto con successo!